Chi di Seo ferisce di Seo perisce

seo-1906465_1280

Seo: ottimizzazione per i motori di ricerca. Naturalmente si tratta di un elemento essenziale per il buon posizionamento di siti, articoli e quant’altro nel grande mare di Google e co. Ma capita ancora oggi di vedere molti testi nel Web scritti non in italiano ma in antico googlese.

(Pensare di) scrivere per il bot o scrivere per l’uomo?

L’antico googlese è quella lingua che è nata quando le parole chiave e la loro disposizione rigida nei testi sembravano essere un mantra insostituibile per la Rete. Naturalmente i fattori che contribuiscono al fatto che una pagina e un testo siano premiati su motori di ricerca sono numerosi e scrivere in googlese ancora oggi non solo è una cosa superata dalle “richieste” di Google stesso ma porterà alla fuga dell’utente finale che alla fine è, oltre al tanto desiderato Bot di Google, anche l’umano dotato di occhi, neuroni, abitudine ad una sintassi, amore per lo stile (e portafoglio per pagarti)…

Insomma una pagina di un fabbro che è colma di Lavorazioni ferro Milano, Lavorazioni ferro low cost Milano, Decorazioni in ferro a Milano e provincia, buttate là un po’ così in stile elenco inseguendo solo e soltanto ipotetiche keyword allontanerà qualunque lettore alla seconda riga e non sarà affatto premiata da Google.

Meno keyword, più tutorial

Più utile scrivere in italiano corretto e soprattutto fluente, facendo intendere bene le proprie specificità, dando qualcosa di utile a chi legge. Si può immaginare una sezione del sito per le richieste di consigli (che poi ovviamente va seguita, inutile vedere 20 domande e il padrone di casa che non risponde).

Si possono inserire risorse utili che dimostrino la competenza nel settore e nel servizio per cui ci si propone, ad esempio una serie di tutorial (come pulire un certo materiale, per dire), magari fatti con dei piccoli video. Il video si pubblicherà anche su Youtube, Facebook ecc., ampliando la platea dei possibili clienti e contribuendo con i vari riscontri social anche al buon posizionamento della pagina stessa di partenza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...